Irinushka

“Ieri mi hanno dato la libertà, che cosa ne farò?”

Dalla seduta collettiva in russo con Volodia e con il Creatore dell’11.07.2018, il giorno in cui si è concluso l’Overclocking

Volodia

… Ora il regime sta cambiando in modo radicale.

Non necessariamente in poche ore o in pochi giorni, ma Noi abbiamo fatto (quello che dovevamo fare), la Forza del Pensiero ha fatto, la Terra ha fatto anche lei quello che doveva fare e così tutto è arrivato al Punto del ricongiungimento.

E questo Punto del ricongiungimento è nello stesso tempo la Fine e l’Inizio. Più tardi il Creatore ve lo spiegherà, o, più precisamente, vi aiuterà ad allinearvi con questo Punto, e io gioisco per voi e mi preoccupo anche un pochino.

Fino a che punto questo “Quello”, questa condizione che si è appena creata, saprà essere veramente libera?

L’energia della Libertà ora c’è, c’è l’alimentazione che proviene dalla Libertà.

Però la Libertà è una condizione che va posseduta. Ora immaginate voi stessi che possedete la Libertà.

Alla prima impressione, sembra bello, una cosa bella, possedere la Libertà è una felicità.

Ma ora proviamo a scavare più in profondità.

Continua »

Nessun Commento

Il mondo non c’è, quello che c’è è la luce…

Fiori

Frammenti di una sessione del 23.03.2018

Sono il Creatore

Tutto è connesso, tutti sono connessi.

Oggi ci toccherà chiarire meglio la natura delle Connessioni dentro l’ambiente della Ragione.

Si tratta delle connessioni che precedono ciò che sono le connessioni, i legami, i nessi a livello della località manifestata. È uno degli aspetti che vorrei approfondire oggi, ma intanto facciamoci il mio interrogativo preferito:

Che cosa sta succedendo a livello della Narrativa globale?

Tutto sta succedendo… il Tutto come un soggetto che succede, che si manifesta, che viene eseguito nei movimenti e anche nelle transition… ed è sempre più percepibile questa presenza del Tutto, ma non di un Tutto astratto, ma del Tutto eseguibile, del Tutto che riempie i binari, le immagini, i sensi, le traiettorie dell’attualmente manifestato e che fornisce loro dei connotati diversi.

Continua »

Nessun Commento

“Non ci sono ritardi, quando si tratta di essere accolti da Dio…”

Fiori

Dalla seduta collettiva in russo con Volodia del 20.03.2018, in cui, per la prima volta in questo assetto, interviene il Creatore.

Volodia

… La definizione stessa “Il Creatore”: non è un termine, non è una categoria, è una Scelta. E questa Scelta voi potete chiamarla come vi pare, come vi viene naturale.

Io suggerisco di distanziarvi il più possibile dagli attuali sensi, definizioni, indicazioni, concetti che riguardano “Dio”.

Perché anche quando i concetti sono abbastanza sensati, le frequenze non sono più fresche, non sono più pure! Nel migliore dei casi, le frequenze riflettono il look di ieri, la Grandezza di ieri, invece la Cosa Principale, la Condizione Maiuscola accade adesso, accade nel presente.

Perciò, per l’amor di Dio, dimenticate tutto ciò che voi sapete oppure pensate di sapere oppure pensate di non sapere, sul conto di Dio, in modo che questo non vi condizioni, non vi vincoli.

Ecco, sto ulteriormente preparando l’atmosfera per la vostra interazione diretta con Lui…

Continua »

Nessun Commento

“I traguardi e le partenze si fonderanno insieme!”

Fiori

Aggiornamento del 10.01.2017

Sono il Creatore e faccio il mio solito interrogativo:

Che cosa sta succedendo?

Questo mio intervento è potenzialmente rivolto a tutti, a coloro che rappresentano la Vita.

Non possono esserci delle persone singole, delle persone separate.

Tutto il mondo degli esseri umani si trasforma ed inizia a vivere in un modo diverso. E sì, la stragrande maggioranza della gente ancora non lo sa, ma lo saprà.

Allora, che cosa succede?

Il riferimento principale è quello del Tempo Aperto.

Continua »

Nessun Commento

“Gesù”… una diversa pagina del Tutto…

Vortice d'Aria

Versione stampabile

Questo post approfondisce e continua quanto scritto nel post La Venuta di qualche giorno fa.

Grazie Maria Teresa per la trascrizione e Grazie Nadia per il Vortice d’Aria!!!🙂

Ecco come “Gesù” si è presentato, appunto, nella terza seduta dell’incontro di sabato 25 gennaio 2014.

La cosa principale non la posso esprimere con le parole.

Vorrei che questo mio flusso d’amore contribuisse a scongelare ciò che è ancora congelato.

Vorrei che il mio tocco vi dia la sensazione di felicità, di essere felici. Voi adesso siete nella Fede e quindi siamo naturalmente sulla stessa lunghezza d’onda. Io ero presente qui da un po’ però solo adesso si è creata la condizione per la connessione diretta. Da questo momento in poi io sono naturalmente allacciato a voi e voi siete naturalmente vicini a me. Il mio tocco è un tocco che mi piace definire come Guarigione, ma io guarisco con il senso della Felicità. Non occorre pensare ai mali, alle ferite, ma semplicemente a esporsi a queste irradiazioni della felicità.

La cosa importante per me è essere nell’Amore, usufruire della forza dell’Amore, percepire la felicità di amare e anche di essere innamorato e questa è la cosa che vorrei portare il più vicino possibile a ciascuno di voi.

Immaginate di avere un piatto che adesso si avvicina a voi a livello del petto. Io ci metto dentro il mio dono dell’Amore e dell’Innamoramento. Che questo piatto assuma la forma, la consistenza, il colore che voi preferite. Scegliete voi, però contiene naturalmente il mio dono e la mia conduttività dell’amore e dell’amorevolezza e dell’innamoramento.

Continua »

Nessun Commento