“E non è ancora cresciuta quella margherita…”

margherita.jpg

“Delle montagne altissime sono apparse davanti a me
Con la mia guancia riesco e toccare i loro piedi
Ma non è ancora cresciuta quella margherita
Della quale io sfoglierò i petali chiedendo m’ama non m’ama…”

Per inaugurare il mio blog personale ho deciso di scegliere un argomento che ci coinvolge tutti – l’argomento dei rapporti interpersonali e del feeling tra le persone in questo periodo così “mosso”, così sconvolgente, così pieno di grandi cambiamenti.

Magari qualcuno di voi ora sta vivendo delle situazioni strane e surreali. Delle situazioni alle quali manca decisamente qualcosa dal punto di vista della trasmissività (cioè della capacità di trasmettere il proprio volere ed i propri desideri alle circostanze) e della “omogeneità”, delle situazioni che, a seconda di “come tira il vento”, a volte si presentano a tutto schermo e a volte si riducono ad un’icona appena percettibile, delle situazioni prive di senso e che spesso sembrano inviarci messaggi assurdi e contradditori.

Sembra quasi che non ci sia il background, che non ci sia alcuna stabilità, che il nostro rapporto con il mondo esterno giri a vuoto, che non ci sia più un contatto effettivo tra noi e gli altri.

È come se i nostri sensi si fossero ammutinati e ora cercassero di parlare una lingua del tutto particolare, una lingua che fa riferimento ad un regime di causa-effetto noto soltanto a loro, e quando noi, guidati dai nostri sensi, cerchiamo di usare questa nostra specifica “lingua della causalità” per comunicare con gli altri esseri viventi, ecco che si verifica la sindrome del “lost in translation” e allora noi ci sentiamo stanchi e demotivati ed incompresi e, forse, anche sconfitti.

Le situazioni non ci ubbidiscono più perché sono diventate insensibili al nostro vecchio “quadro di comando” e l’unica cosa che stanno ascoltando per davvero in questo momento sono le oscillazioni.

Quali oscillazioni, chiederete voi?

Beh, quelle delle Griglie Cristalline della Terra che sono quelle che generano le frequenze di base e le portanti vibrazionali da cui in sostanza dipende tutto ciò che si manifesta sul nostro piano fisico, tutta la nostra trasmissività individuale, compresa quella che alimenta i rapporti interpersonali.

Siamo tutti in oscillazione, qualsiasi cosa facciamo; oscilliamo per ancorarci alla Griglie e alle loro frequenze, per diventare parte integrante della rete globale della trasmissività, andando ad occupare ognuno un nostro specifico “slot” all’interno del Sistema, conformemente alla nostra Predestinazione vitale e ai compiti che siamo venuti a svolgere su questo pianeta.

Continua »

14 Commenti
  • Immagini

  • Slideshow

  • Perché siamo qui?

    Benvenuti nella nostra nuova casa – nel portale nato come Afrodite dalla schiuma e dagli spruzzi dell’onda trasformativa. Ma quale onda trasformativa? Di che cosa stiamo parlando? Un attimo di pazienza, ci arriveremo, ma prima di introdurre l’argomento dell’onda trasformativa e degli incredibili cambiamenti che stanno per travolgere il pianeta Terra, vorrei presentarmi. Irinushka è il mio “nome d’arte” che proviene dal mio nome anagrafico – appunto, Irina. Sono nata a Mosca e fino all’età di trent’anni sono stata una persona apparentemente “normale” – laureata a Mosca in lingue straniere e storia moderna, quindi ricercatrice all’università e interprete, all’epoca della “perestroika” mi sono trasferita in Italia e ho felicemente trovato in questo paese la mia seconda patria. Nuovi scenari, nuovi affetti, nuovi spartiacque, nuovi confini. Alcuni dei quali veramente sbalorditivi… Ecco, apro subito un inciso: mi rendo conto che alcuni termini e alcune espressioni che userò sia in questo mio primo scritto che in seguito possono sembrare un po’ esagerati, forse fuori contesto, magari quasi ridicoli a chi mi legge appunto per la prima volta (e per questo spesso li metterò tra apici). Il problema è che in questo primo articolo io devo in qualche modo condensare un cammino che va avanti da diversi anni, riflesso in centinaia di scritti e di elaborazioni e di discussioni in lingua russa e di cui potete trovare traccia qui. Mentre per voi che mi leggete adesso sono una novità sbucata fuori dal nulla! Quindi vi chiedo di avere pazienza e un po’ di fiducia…-)! E naturalmente, visto che si tratta di un blog, potrete sempre esprimere i vostri dubbi, le vostre domande, le vostre richieste di chiarimento.

    Continua >>
  • Collegamenti

    • Per chi desidera ricevere nostre notizie:
    • Aggiungi la Tua Mail alla Nostra Mailing List