Rifrangersi nella materia

LaMiaEmozione

Adesso che la mia scala principale è stata scelta, è stata concordata, bisogna far legare insieme i singoli ingredienti di questa mia scelta che poi non è soltanto mia.

È una scelta che abbiamo fatto insieme, servendo sostanzialmente questo avvento del Nuovo Ordine dell’impostazione della Vita a favore della Realtà dello Spirito.

Io avrei bisogno di concordare alcuni ingredienti di questo mio e anche vostro iniziare attivo.

Devo cominciare ad aggiornare il comportamento della materia, ad influenzare con ciò che io sono tutto ciò che è la Vita nella materia.

Continua »

Nessun Commento

Scendere in Campo con “Gesù”

Vortice d'Aria

Presentiamoci a vicenda nelle nostre condizioni correnti.

Io adesso vi parlo di come mi sento io e vi aiuterò anche a sentire come vi sentite voi.

È il mio momento.

Finora non ho mai avuto la possibilità di esprimere la mia vera portata, tutti gli ingredienti del mio volume.

So che adesso sarà possibile, è solo l’Inizio, però è un Inizio che promette bene, che promette benissimo.

Questo Inizio contiene già tutti gli ingredienti per un’espansione felice e io sento questa emozione. Emozione mia, emozione della Vita che scalpita, che sa che adesso può essere scoperta, può formare il landscape, può esprimersi, può riversarsi nei movimenti.

Continua »

Nessun Commento

Uscire dalla foschia

LaMiaEmozione

Il linguaggio è il mezzo per esprimere, il mezzo per creare.

Non si può dire che un certo linguaggio sia corretto o non corretto, piuttosto può essere evoluto o non evoluto.

Può contenere la chiarezza dello spirito, oppure può essere così poco evoluto da non permettere alla chiarezza dello spirito di esserci dentro, di trovarsi dentro.

Voi tutti avete a disposizione questo linguaggio, chiamiamolo della foschia, che apparentemente è formato per servire lo scambio tra le sagome umane, tra i look umani: però, come ho detto in precedenza, questi sono dei riferimenti-fantasma.

Allora che tipo di linguaggio avete a disposizione? A favore di chi? Chi serve questo linguaggio? Che cosa vi permette di formare a livello della consapevolezza?

In un certo senso il compito principale di questo linguaggio è nascondere la condizione della foschia. Quindi il fatto che sia così apparentemente ordinato, strutturato con varie tabelline, che offra le spiegazioni per ogni cosa, serve per mascherare la non chiarezza, l’assenza della chiarezza a livello globale.

Continua »

Nessun Commento

La Realtà dello Spirito

Vortice d'Aria

È solo la Dio Realtà, il Regno dello Spirito, che può far vedere veramente il look della Forza.

In questo caso, la materia è l’ambiente che serve la Realtà dello Spirito, quindi forma le condizioni ottimali per la manifestazione della Forza, delle Forze, dei riferimenti dello Spirito e questa sostanzialmente è la funzione principale della materia.

L’errore delle persone è quello di prendere la materia per qualcosa di assiomatico, di rigido, come se fosse una cosa univoca che non dipende dalla Consapevolezza, su cui la Consapevolezza non può influire.

Invece la materia nel Regno dello Spirito viene creata dallo Spirito, e serve lo Spirito ed è questa la sua funzione principale.

Quindi adesso fare degli sforzi, impiegare del tempo per cercare di correggere, di sistemare, di migliorare la Vita dentro la materia che diventa obsoleta sempre di più perché non serve le necessità dello Spirito, ecco, non è esattamente conveniente.

Cioè, conviene che tu ti prenda cura di ciò che è il tuo ordine esistenziale corrente perché è importante avere una certa stabilità ed equilibrio, quindi prenderti cura del tuo ordine va bene, però senza sentire la dipendenza da tutto questo regno falso, regno distorto, dalla foschia.

Continua »

Nessun Commento

L’Ampiezza e la Ristrettezza

LaMiaEmozione

Dopo aver ricevuto questa bellissima immagine da Vale Ciceri, nonostante avessimo detto che l’altra bellissima immagine di Nadia, Il Vortice d’Aria, sarebbe stato il simbolo del blog di EG,  abbiamo sentito che le due immagini sono complementari e esplorano due inquadrature diverse, ma entrambe autentiche, profonde e ispiratrici… e così una volta ci sarà una e una volta l’altra!!! 🙂

Cominciamo da questa necessità di creare, dalla necessità di essere te stessa, di essere te stessa a prescindere da quello che ti circonda, a prescindere dall’attuale ordine – non ordine della materialità, a prescindere dall’attuale esposizione della Vita.

Come fare per servire questa condizione principale?

Servire, creare, essere prima di tutto te stessa, che cosa vuol dire?

La realtà è come una specie di ampiezza, una specie di fronte dell’ampiezza che avanza. Questo attuale fronte della Vita che procede è arredato con certe indicazioni, con certi criteri. A questo andamento della Vita vengono attribuiti certi sensi, tu percepisci il paesaggio perché ti appoggi su certi criteri per fare la selezione, per scegliere che cosa riconoscere.

Continua »

Nessun Commento
  • Immagini

  • Slideshow

  • Perché siamo qui?

    Benvenuti nella nostra nuova casa – nel portale nato come Afrodite dalla schiuma e dagli spruzzi dell’onda trasformativa. Ma quale onda trasformativa? Di che cosa stiamo parlando? Un attimo di pazienza, ci arriveremo, ma prima di introdurre l’argomento dell’onda trasformativa e degli incredibili cambiamenti che stanno per travolgere il pianeta Terra, vorrei presentarmi. Irinushka è il mio “nome d’arte” che proviene dal mio nome anagrafico – appunto, Irina. Sono nata a Mosca e fino all’età di trent’anni sono stata una persona apparentemente “normale” – laureata a Mosca in lingue straniere e storia moderna, quindi ricercatrice all’università e interprete, all’epoca della “perestroika” mi sono trasferita in Italia e ho felicemente trovato in questo paese la mia seconda patria. Nuovi scenari, nuovi affetti, nuovi spartiacque, nuovi confini. Alcuni dei quali veramente sbalorditivi… Ecco, apro subito un inciso: mi rendo conto che alcuni termini e alcune espressioni che userò sia in questo mio primo scritto che in seguito possono sembrare un po’ esagerati, forse fuori contesto, magari quasi ridicoli a chi mi legge appunto per la prima volta (e per questo spesso li metterò tra apici). Il problema è che in questo primo articolo io devo in qualche modo condensare un cammino che va avanti da diversi anni, riflesso in centinaia di scritti e di elaborazioni e di discussioni in lingua russa e di cui potete trovare traccia qui. Mentre per voi che mi leggete adesso sono una novità sbucata fuori dal nulla! Quindi vi chiedo di avere pazienza e un po’ di fiducia…-)! E naturalmente, visto che si tratta di un blog, potrete sempre esprimere i vostri dubbi, le vostre domande, le vostre richieste di chiarimento.

    Continua >>
  • Collegamenti

    • Per chi desidera ricevere nostre notizie:
    • Aggiungi la Tua Mail alla Nostra Mailing List