Irinushka

I Soldi della Nuova Terra: eccitanti ed onniscienti, ma non facili…

Dunque, abbiamo deciso di dedicare il nostro prossimo incontro collettivo con la Nuova Terra all’argomento dei Soldi (o, forse, a questo punto sarebbe più corretto dire dei Supersoldi).

I soldi adesso stanno diventando un fattore molto importante della nuova materialità, in quanto hanno il potere di recapitare, di far affluire le singole unità d’azione verso i loro legittimi portatori e manifestatori, ci aiutano ad attivare e ad espandere le nostre autentiche correnti del pensiero e a trovare le chiavi giuste per gestire il nostro nuovo sapere umano-divino, danno una mano forte alla ridistribuzione multidimensionale dei flussi della consapevolezza, insomma, stanno diventando una forza educativa e rieducativa davvero notevole e quindi abbiamo un bisogno urgente di stabilire con questi Supersoldi un regime di dialogo, di collaborazione e di comprensione reciproca.

Sento anche che è un lavoro che io non voglio né posso fare da sola, perché la cosa è troppo grossa e io, per poter accedere alle codifiche primarie che regolano il comportamento dei Supersoldi, per poter inquadrare e mettere a voce le loro esigenze e le loro richieste, ho bisogno che accanto a me, ma più “a valle” dal punto di vista vibrazionale, siano fisicamente presenti altri “co-sviluppatori”, persone felicemente (oppure anche non tanto felicemente 😉 ) immerse nelle frequenze del piano fisico, persone capaci di svegliare, di accendere e di eccitare la forza del pensiero dei soldi con il proprio specifico modo di fluire nella materia, persone capaci di sintonizzarsi sulle caratteristiche energetiche dei soldi, persone capaci di inquadrare e di onorare i soldi come una manifestazione dello spirito e della consapevolezza superiore, persone desiderose di imparare ad interagire con i soldi tramite la propria specifica versione della lingua dell’amore.

Esattamente come è successo a noi, anche i soldi hanno vissuto il loro processo dell’ascensione, e in questo periodo stanno prendendo possesso della loro nuova orbita multidimensionale; mi viene in mente l’associazione con una nave spaziale che, avendo raggiunto un certo livello di accelerazione, può lasciar andare lo stadio precedente (il razzo propulsore esaurito), che cade giù, brucia e si dissolve nell’atmosfera.

Cos’è che “brucerà e si dissolverà” nel caso dei soldi?

Sostanzialmente, tutto ciò che è falso (inventato) e non può avere degli equivalenti della ragione a livello superiore, tutto ciò che non ha la capacità di eccitare i nostri autentici “motori di ricerca”, quegli eventi e circostanze della nostra esistenza umana che non sono in grado di rifrangere e di condurre la luce, che sono insensibili alla “passione”, al “play” e alla chiamabilità dell’anima, che impediscono la manifestazione matura di quello che È.

Immaginando una specie di tastiera magica su cui digitare i codici della nostra interazione con i soldi, certi codici non verranno più riconosciuti come dei comandi validi, perché la nostra nuova presenza, il nostro status di manifestatori della luce nella materia escludono questo ordine dei numeri immaturo e distorto.

E come si presenta allora la componente “vera” dei soldi, quella lanciata in orbita e liberata dai propulsori esauriti? Come potremo “cavalcare” questi soldi spiritualizzati della Nuova Terra, usare la loro specifica vitalità, la loro specifica causalità e la loro specifica capacità di ragionare per enfatizzare ed espandere le nostre?

Come possiamo imparare a comunicare con il soldi tramite la lingua dell’amore?

L’approccio di base è sostanzialmente questo: innanzitutto, ci toccherà disimparare e “ritrattare” tutto o quasi tutto ciò che abbiamo imparato sull’interazione con i soldi durante le nostre precedenti esperienze vissute nella realtà sotto-manifestata; ora dobbiamo accettare e riconoscere i soldi come un residente legittimo della Nuova Terra, dobbiamo imparare a rispettare e a condividere la loro conduttività energetica, i loro sensi e significati, dobbiamo imparare a stare in ascolto dei loro specifici “Io voglio”, “Io scelgo”, “Io decido”, “Io so”.

Dobbiamo relazionarci con loro “come si deve”, dobbiamo cercare di capire “di che pasta energetica sono fatti”; dobbiamo renderli compartecipi del nostro personale modo di essere e di fluire, invitandoli ad entrare nel nostro specifico “regime della felicità” e nel nostro specifico “Tempio della Verità”.

Considerare invece i soldi come un semplice strumento passivo al nostro servizio oppure come un mezzo inanimato e “indegno” obbligato a servire quello che al momento ci sembra “una nostra giusta causa umana” (non importa se individuale o collettiva) potrebbe essere percepito come un rifiuto di dialogare con il mondo attraverso le frequenze della Nuova Terra, il che a sua volta potrebbe comportare un accumulo dentro la nostra causalità umana di tante grane, invece che di tanta grana. 🙂

Abbiamo la responsabilità, ma anche il piacere e il privilegio, di aiutare i soldi a transitare dalla loro attuale condizione di presenza sotto-manifestata alla condizione di una presenza integra e completamente manifestata, nella quale i soldi diventano una naturale espressione e voce del Tutto, un’utility fondamentale del Nuovo Sistema Operativo esistenziale.

Anzi, dobbiamo evolvere insieme, in sinergia, abbracciandoci e prendendoci reciprocamente cura gli uni degli altri, e, come una naturale conseguenza di questo approccio integro ed olistico, di tutto il nostro pianeta, di tutta la materialità del mondo della Terra.

“Perché sei un essere speciale,

ed io, avrò cura di te…”

«La cura» di Franco Battiato:

http://it.youtube.com/watch?v=uPLVPZPuPzU

In questi ultimi giorni ho sentito l’impulso di invitare a sostare sulla mia scrivania un paio di banconote per una specie di comunicazione di servizio “in sordina”, e ora provo a sentire se c’è qualche messaggio esplicito che loro mi vogliono trasmettere…

Ecco, la prima cosa che percepisco è questa: che i soldi sono arcistufi di vivere dentro una risoluzione esistenziale che ritengono “falsa, artificiale e non significativa (non rilevante)”.

Sono impazienti di attivare e di far parlare i loro nuovi campi di forza, i loro nuovi contesti della causalità, di alimentare con i loro movimenti l’espansione dell’infinito e dell’eterno nel volume del piano fisico.

Sono anche molto interessati al sapere, a quel sapere di ordine superiore che permette di spiegare le cause primarie di tutti gli eventi a livello di superficie, e quindi tenderanno ad affluire naturalmente a quei volumi esistenziali individuali e collettivi che saranno in grado di generare e di propagare questo tipo di sapere.

Insomma, si auto-posizionano decisamente come uno strumento al servizio del Nuovo, ma sono ancora in fase di riconfigurazione, e l’esito di questa fase dipende tantissimo da noi, esseri umani, dalle oscillazioni che noi saremo in grado di generare per far circolare l’immortalità e l’infinito dentro la nostra “terrestricità”.

Quindi, per quel che riguarda il rapporto con i soldi, ci aspetta parecchio lavoro, dovremo sviluppare e concordare insieme molte cose, grandi e piccole, dovremo co-tarare e sincronizzare i nostri specifici fasci dell’irradiazione ed i nostri specifici livelli della maturità, insomma, è una sfida enorme e spero che il nostro prossimo incontro con la Nuova Terra che faremo il 28 febbraio (e qui mi permetto di ringraziare in anticipo la luna piena perché so già che farà del suo meglio per potenziare tutte le energie che circoleranno all’interno del nostro magico campo di connessione 🙂 ) ci permetterà di mettere in piedi i riferimenti basilari di questa super-alleanza.

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF   

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.