Incontri

Irina e l’ingresso nella Nuova Esistenza

IL NUOVO

L’aggettivo (e il suo parente stretto, aggettivo sostantivato) “nuovo” è ormai da molti anni uno dei più abusati in circolazione, a tutti i livelli ed in moltissimi campi, anche nei più insospettabili. Si deve per forza sottolineare che si sta parlando di qualcosa di “nuovo” non solo per vendere un prodotto commerciale, sia esso un’automobile o un dentifricio, ma anche per parlare ad esempio di un partito politico, che se non è abbastanza “nuovo” non può per definizione servire a nulla.

Persino i religiosi, ormai, devono introdurre “la novità” nei loro approcci altrimenti rischiano di veder calare l’audience a livelli sconsolatamente bassi.

E naturalmente in campo esoterico e spirituale sono decenni che il punto focale è il “nuovo”, almeno da quando è nato l’insieme di filosofie e di approcci legati alla New Age, la Nuova Era.

Certo, questo bisogno di parlare del “nuovo” risponde all’esigenza intrinseca e giustissima dell’essere umano di evolvere, di muoversi, di non restare immobile, di ricevere stimoli appunto nuovi, però, come spesso succede nella vecchia realtà, tutto questo “nuovo” di cui tanto si parla è molto relativo, spesso piuttosto superficiale e molto formale e non cambia più di tanto la sostanza dell’oggetto cui si riferisce.

L’altro lato divertente di tutto questo parlare di “nuovo” è che, nel frattempo, chi lo fa non si accorge dell’irrompere nelle nostre esistenze di un nuovo non solo Veramente Nuovo, ma anche terribilmente profondo, articolato, onnipresente e per di più in grado di influenzare l’esistenza di tutti, sia di coloro che lo notano che di coloro che continuano e continueranno ad ignorarlo.

Ecco, questa serie di incontri non tratta del “nuovo”, cioè non tratta dei soliti argomenti ed approcci spiritual/esoterici da una prospettiva diversa, magari più affascinante o più moderna, ma ha lo scopo di spiegare in cosa consista questo Veramente Nuovo che è ormai definitivamente presente tra noi e che si sta sviluppando ed espandendo.

Lo scopo di questi seminari (e anche degli incontri su altri temi che verranno di volta in volta proposti) è quello di aiutare a comprendere quanto sia diversa la sostanza profonda di questo Nuovo e di quanto radicalmente diverso debba essere il proprio approccio alla Nuova Esistenza per coglierne davvero l’essenza ed i suoi meravigliosi frutti.

Per questo motivo gli incontri sono stati organizzati prevedendo una sequenza ben precisa, almeno per quel che riguarda la partecipazione prioritaria ai primi due seminari.

La prima sessione introduttiva, infatti, illustra le caratteristiche fondamentali della Nuova Esistenza, il concetto di Nuova Terra e le relazioni che intercorrono tra le due. Inoltre permette di iniziare a familiarizzare con il particolare linguaggio (anch’esso molto Nuovo) utilizzato, con l’uso delle sue metafore, dei suoi termini sì comprensibili a tutti, ma anche usati in modo piuttosto diverso dal solito.

La seconda sessione introduttiva approfondisce i concetti della prima fornendo le linee guida dell’approccio generale alla Nuova Esistenza sulla Nuova Terra e quindi, di fatto, ne costituisce il completamento.

Gli ultimi tre incontri approfondiscono invece tre temi fondamentali dell’esistenza di ognuno di noi e pertanto possono essere seguiti in qualunque ordine.

A questo punto, un’avvertenza finale, importantissima: qualcuno potrebbe provare a ridurre il contenuto di questi incontri ad un qualcosa di razionale e quindi vedere il lavoro di Irina come un lavoro mentale, informativo, persino educativo, una specie di bellissima teoria con lo scopo di spiegare e catalogare tutto una volta per tutte.

Ebbene, chi lo facesse non potrebbe essere più fuori strada: al di là delle informazioni razionali, diciamo pure rivolte alla mente, e che hanno comunque una loro notevolissima (e innegabilissima) validità e funzione, ma sempre transitoria ed in continua evoluzione, bisogna invece ricordare sempre che la vera sostanza del lavoro di Irina è energetica, agisce a livelli che oltrepassano quelli della mente, della razionalità e della razionalizzazione delle cause e degli eventi.

Queste razionalizzazioni sono solo il substrato al quale è possibile (e anche comodo) agganciare l’azione energetica, ma è l’azione energetica quella che conta e che attua, aiuta e permette il cambiamento.

L’essenza del lavoro di Irina, a prescindere dal contesto specifico, è quella del cambiamento, quella del supporto all’evoluzione delle strutture, siano queste quelle delle persone fisicamente presenti, che delle loro parti spirituali o di entità dell’Universo. L’evoluzione quindi deve sempre essere vista, al di là appunto delle razionalizzazioni contingenti (e per questo sempre variabili), come interazione energetica delle strutture, come libero e consapevole scambio di energie tra “sorgenti” diverse che porta appunto all’avanzamento sul proprio cammino di tutte le parti coinvolte.

————————————————————————————————————————————————————————–

Per le date dei prossimi incontri, cliccate qui.

Per ulteriori informazioni sugli incontri, scaricate la brochure di presentazione.

Per informazioni sulle sedute individuali, cliccate qui.

————————————————————————————————————————————————————————–

Il giorno successivo a ciascun incontro, per chi lo desidererà, sarà possibile lavorare individualmente con Irina al fine di approfondire in modo più personalizzato la propria situazione,
oltre alle sensazioni e agli interrogativi scaturiti dall’incontro stesso.

————————————————————————————————————————————————————————–

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF   
Nessun Commento